La COMCO multa delle banche per la partecipazione ai cartelli Yen LIBOR / Euroyen TIBOR

Berna, 21.12.2016 - La Commissione della concorrenza (COMCO) chiude l’inchiesta sui prodotti derivati in yen contro alcune parti alla procedura con una conciliazione e delle multe per un totale di circa CHF 14.4 mio.

La COMCO è arrivata alla conclusione che nel settore dei prodotti derivati da tassi di interesse in yen, numerose infrazioni bilaterali e distinte alla legge sui cartelli, di una durata variante tra uno e dieci mesi, sono state commesse tra il 2007 e il 2010. Quattro banche (Citigroup, Deutsche Bank, JP Morgan e Royal Bank of Scotland (RBS)) hanno concluso una conciliazione approvata dalla COMCO il 5 dicembre 2016. La COMCO ha inflitto delle multe per un totale di 14.4 mio. Le multe individuali ammontano a CHF 3.779 mio per Citigroup, CHF 5.027 mio per Deutsche Bank, CHF 1.703 mio per JP Morgan e CHF 3.926 mio per RBS. L’inchiesta è conclusa anche contro le banche Mizuho, Sumitomo Mitsui e The Bank of Tokyo-Mitsubishi. L’inchiesta continua invece contro HSBC, Lloyds, Rabobank e UBS così come contro gli intermediari finanziari ICAP, RP Martin e Tullett Prebon. Inoltre, la procedura relativa al tasso di riferimento yen TIBOR è conclusa contro tutte le parti.

L’intesa consisteva nella discussione tra i traders delle banche partecipanti di alcune offerte LIBOR in yen. I traders implicati hanno anche scambiato, a più riprese, delle informazioni commercialmente sensibili relative sia alle posizioni di negoziato, sia alle offerte future LIBOR in yen e, per una delle infrazioni, a alcune offerte future per l'Euroyen TIBOR - Tokyo interbank offered rate.

I prodotti derivati da tassi di interesse – come per esempio i contratti a termine, i futures, gli swaps e le options – sono dei prodotti finanziari che sono utilizzati dalle banche o da altre imprese per gestire il rischio di fluttuazione dei tassi di interesse. Il loro valore risulta dal livello di un tasso di interesse di riferimento, come il tasso interbancario praticato a Londra (LIBOR) – che è utilizzato per diverse valute tra cui lo yen giapponese.

La decisione della COMCO è soggetta a ricorso presso il Tribunale amministrativo federale.


Indirizzo cui rivolgere domande

Prof. Dott. Vincent Martenet
Presidente
021 692 27 46
079 506 73 87
vincent.martenet@comco.admin.ch

Dr. Rafael Corazza
Direttore
058 462 20 41
079 652 49 57
rafael.corazza@comco.admin.ch

Dr. Olivier Schaller
Vicedirettore
058 462 21 23
079 703 80 07
olivier.schaller@comco.admin.ch



Pubblicato da

Commissione della concorrenza
http://www.weko.admin.ch/

https://www.weko.admin.ch/content/weko/it/home/attualita/informazioni-per-i-media/nsb-news.msg-id-65051.html